I sintomi dell’avvelenamento

  1. Gli avvelenamenti da funghi si dividono in due grandi categorie:
    1 – avvelenamenti a breve incubazione, da 1 fino a 3 ore dopo il pasto;
    2 – avvelenamenti a lunga incubazione, da 6 fino a 48 ore dopo il pasto.

I primi, neurotossici o gastroenterici, sono meno gravi e con esito pressoché sempre benigno.

I secondi, citotossici per il fegato e/o le reni, sono più gravi e spesso hanno esito letale. In tal caso le sostanze tossiche sono già state totalmente assorbite dall’organismo ed è quindi più difficile intervenire terapeuticamente con tempestività ed efficacia, in quanto il danno a livello delle cellule epatiche o renali è in pieno svolgimento e pressoché irreversibile.

In entrambi i casi comunque i sintomi riguardano mal di testa, forti dolori addominali, nausea, vomito e diarrea, talvolta abbondante sudorazione. Con una simile sintomatologia, se si sono mangiati dei funghi, è probabile un avvelenamento.

Aggiungi ai preferiti : permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *